immagine

Attività svolta

Desidero ricevere una copia cartacea
Informativa sulla privacy
Iscrizione alla newsletter

lettiera di sabbia stalla vacca da latte

Azienda La Rosa. Quando un'idea precisa di gestione si traduce in una stalla

Gestire gli spazi in maniera intelligente, per dare alle bovine il massimo del benessere. Non è solo questo che rende l’azienda La Rosa di Gorlago (BG) una struttura notevole, ma certamente è tra quelli molto interessanti. A monte c’è una progettazione mirata e un’idea di stalla dove tutto sia realizzato in modo che faciliti la qualità del lavoro e il benessere animale. Con soluzioni originali, poco diffuse nelle nostre stalle, come l’area di mungitura robotizzata posta esattamente al centro della struttura.

 box bovine asciutte

 

Ci sono stalle dove il primato della progettazione è evidente. Una progettazione che è ispirata in maniera decisiva da un’idea di gestione ben precisa. Perché una grande verità da tenere sempre in grande evidenza è questa: la gestione deve influenzare le caratteristiche della struttura e non viceversa.

 

Per dirla in parole povere: la mia idea di conduzione della stalla, di benessere animale, di organizzazione del lavoro, di ottimale utilizzo delle risorse in gioco deve trovare una sintesi nella forma in cui verrà realizzata la stalla. Questo, va da sé, quando si parla di nuova stalla, quando massima è la libertà di scegliere.

 

Più difficile applicare il concetto con vecchie strutture, chiaramente, ma non è questo il caso dell’azienda La Rosa di Gorlago (BG). Una stalla realizzata da poco, ma una stalla che, come poche, sintetizza la meglio il concetto accennato in partenza di come la struttura prenda forma da un’idea di gestione.


Non è certo tempo perso, quindi, passare del tempo qua e là a osservare i mille dettagli interessanti di questa stalla, dove c’è tanta tecnologia, ovviamente, ma anche soluzioni pratiche con più ingegno che elettronica. A volte - per dire - un umilissimo cancello mobile messo in un determinato modo, in un determinato gruppo, per una determinata fase, permette miglioramenti gestionali e di benessere impensati, senza che elettronica alcuna entri in gioco.


Una stalla intelligente


Partiamo dunque alla scoperta di questa stalla e dei suoi molti dettagli. 
La prima sensazione che si ricava, avvicinandosi alla stalla è quella di spazi, luce, ariosità e benessere, tanto benessere per le bovine presenti. Una sensazione che non ci si riesce a spiegare dapprima: come se tutti questi fattori positivi fossero incrementati rispetto al normale, rispetto a quanto si riesce a vedere in altre stalle di buon livello.

 

La ragione la si capisce una volta entrati: la stalla è stata costruita letteralmente attorno alla mungitura. L’area centrale è infatti occupata da tre robot di mungitura e tutto attorno a loro si irradiano le varie aree.
La mandria è costituita da 250 capi con 180 bovine in mungitura. Dei tre robot, uno è dedicato al gruppo delle primipare, mentre gli altri due mungono le pluripare, che possono entrare indifferentemente in uno o nell’altro.


Vale la pena soffermarsi sulla scelta di avere l’area di mungitura al centro della stalla, perché è un elemento abbastanza inconsueto nelle nostre stalle. La scelta della posizione centrale è però stata una della condizioni di partenza posta alle aziende coinvolte nella realizzazione della stalla da Luca Perletti, titolare con il cugino Matteo, con il papà Antonio e lo zio Bortolo, che aveva visto esempi simili in Olanda e Germania, convincendosi fosse questa la soluzione da preferire.

 

Perché? Perché – spiega – la vacca è un animale pigro e bisogna fare in modo che tutto quello che deve fare lo possa fare con la minima fatica possibile, con il minimo spostamento e, dunque, anche con la minima distanza da percorrere. In questa stalla lunga 75 metri, avendo il gruppo dei robot al centro, la distanza per andare alla mungitura è poca per ogni vacca in ogni punto della stalla. E anche questo aiuta, dovendo contare su un movimento volontario dell’animale alla mungitura, per la massima efficienza del sistema.


Paratie intelligenti


Restiamo nella zona mungitura perché i dettagli che si vedono in questo spazio sono molti e interessanti. Originale e interessante, ad esempio, e difficilmente riscontrabile in altre stalle con robot di mungitura, è il dettaglio dei cancelli mobili per...


Abbonati per continuare la lettura

 

Se sei già abbonato

TORNA INDIETRO