AVVISO

Gentili Lettori, gentili Clienti,

desideriamo informarvi che le attività di Point Vétérinaire Italie continuano regolarmente, in osservanza dei protocolli di prevenzione e sicurezza richiesti dal Governo e immediatamente attivati.

In particolare, è in atto lo smart working per la quasi totalità del personale ed è garantita la medesima professionalità e attenzione dei periodi di normale attività. 

Anche in questo periodo di difficoltà nazionale, infatti, vogliamo contribuire a mantenere regolare l’informazione ai nostri lettori e supportare la comunicazione della filiera produttiva, in assenza di corsi, convegni, congressi, fiere ecc. 

Ogni prodotto editoriale della casa editrice, dai periodici, ai libri, alla formazione a distanza, è garantito nell’iter di filiera: redazione, impaginazione, stampa e distribuzione.

Tutti i servizi sono attivi e disponibili per ogni necessità. Sono state implementate le attività inerenti la comunicazione digitale via web per le necessità di un'informazione rapida ai lettori, a disposizione di istituzioni, enti, associazioni, aziende e singoli professionisti che vogliano utilizzarle.

A questo proposito, vista l’eccezionalità del momento, per tutto il periodo di restrizioni (giustamente) imposte dall’autorità, abbiamo deciso di mettere gratuitamente a disposizione i nostri periodici in versione pdf a tutti gli operatori presenti nei nostri data base dei singoli comparti, anche non abbonati e a tutti coloro che vorranno richiederli al nostro ufficio abbonamenti (abbonamenti@pointvet.it).

Siamo certi che con l’impegno di tutti l’emergenza sanitaria rientrerà presto e potrà riprendere l’auspicata normale vita quotidiana.

Noi restiamo a casa, ma siamo con Voi!

 

immagine

Attività svolta

Desidero ricevere una copia cartacea
Informativa sulla privacy
Iscrizione alla newsletter

lettiera di sabbia stalla vacca da latte

Sostenibilità degli allevamenti da carne: il network BovINE cerca soluzioni


Nell’Unione Europea il settore della carne bovina conta più di 250.000 aziende agricole, 88 milioni di capi allevati per una produzione di 7,6 milioni di tonnellate di carni all’anno; tuttavia, non esiste una rete che si concentri sulle esigenze di questi produttori.


Ha cercato di venire incontro alle richieste di questo settore l'Unione Europea con il progetto BovINE (Beef Innovation Network), finanziato dall’UE con 2 milioni di euro, che ha lo scopo di formare una rete transnazionale per stimolare lo scambio di conoscenze a livello internazionale, per aiutare i produttori del settore dei bovini da carne ad affrontare le sfide della sostenibilità ambientale che inevitabilmente si troveranno di fronte...

Per continuare la lettura richiedi una copia gratuita ad: abbonamenti@pointvet.it

TORNA INDIETRO